Come ricreare la propria intimità in viaggio: ecco le mie 5 regole basate sui 5 sensi

Il viaggio porta lontano e permette di uscire davvero dalla propria comfort zone e di conseguenza scoprire lati di sé che emergono solo in queste circostanze.

A me piace molto questa sensazione però allo stesso tempo mi piace ricreare quando sono in viaggio una parvenza di quello che per me significa casa, ovvero la mia intimità fatta di piccole cose che mi aiutano a passare tanto tempo lontano senza sentirmi in quel disagio che non è per nulla costruttivo, perlomeno per me.

Quello che faccio è tentare di costruire in ogni stanza in cui dormo la mia piccola comfort zone e per farlo mi baso sui 5 sensi.

Ecco le mie 5 mosse:

Olfatto

Per questo magnifico senso che io credo di avere alquanto sviluppato, provvedo a tenerlo in pace utilizzando gli incensi, ovviamente non mi piacciono tutti perciò appena inizio un viaggio mi reco in un negozio del luogo per cercare la qualità di incenso che mi accompagnerà.

Udito

Preparo prima di partire una Playlist di musica che posso ascoltare offline così non mi serve una connessione wifi nel caso finissi in qualche hotel senza.

Vista e Tatto

Sono due sensi che cullo nello stesso modo, ovvero porto con me o compro un telo che durante il viaggio lavo per tenerlo pulito e lo uso come copriletto, praticamente mi aiuta a vedere la stanza come un qualcosa di familiare e quando mi stendo lo faccio su un tessuto che è mio e questo mi fa sentire a mio agio.

Gusto

Questo senso viene soddisfatto con uno strumento e con una polvere bianca.

La mia giornata deve iniziare con un caffè nella mia stanza siccome mi piace berlo prima di lavarmi i denti e in tutta tranquillità, come ho risolto questo “bisogno”?

Con una resistenza, è stata la scoperta del secolo, si tratta di uno strumento pericoloso che deve essere utilizzato con molta attenzione perché come tutti sappiamo acqua ed elettricità non devono stare proprio vicine e quello che accade con la resistenza non è solo vicinanza ma totale immersione.

In questo modo posso farmi caffè, tè o ginger lemon tè tutte le volte che ne ho voglia.

(è possibile in questo modo mangiare anche degli instant noodles)

Un’altra cosa che mi piace fare è praparmi il cibo da sola, portare un fornello non è pratico diciamocelo perciò mi rifugio nelle insalate che preparo utilizzando la famosa polverina bianca ovvero il magico bicarbonato di sodio che pulisce le verdure.

Posted in Italiano | Comentarios desactivados en Come ricreare la propria intimità in viaggio: ecco le mie 5 regole basate sui 5 sensi

Eccelsa di Rubinetterie Stella per l’Hotel Splendide Royal di Roma

La prestigiosa struttura ha allestito le sale da bagno delle nuove suite con la lussuosa collezione

Posted in Italiano | Comentarios desactivados en Eccelsa di Rubinetterie Stella per l’Hotel Splendide Royal di Roma

OYO Vacation Homes avvia una partnership con e-domizil e sigla un accordo per acquisire Holiday Homes Tour Operator di TUI

OYO Vacation Homes, attraverso il brand Belvilla, aggiunge circa 17.000 nuove unità all’attuale port

Posted in Italiano | Comentarios desactivados en OYO Vacation Homes avvia una partnership con e-domizil e sigla un accordo per acquisire Holiday Homes Tour Operator di TUI

Alberghi di lusso crescono

Non si arresta la corsa allo sviluppo del settore alberghiero in Italia. Stando a un articolo (molto interessante) di Laura Dominici su Il Sole 24 Ore, il biennio 2020-2022 segnerà un’importante conferma sia in termini quantitativi che qualitativi delle aperture di nuove strutture su tutto il territorio nazionale, con il Lazio sempre in prima fila con 3546 nuove camere, seguito dalla Toscana con 1677 e dal Veneto con oltre 1400.

In termini di investimenti, Roma mantiene il solido primato nazionale con il 35% degli investimenti davanti a Venezia e a Milano, che inizia la cavalcata verso le Olimpiadi invernali del 2026 assieme a Cortina.

quello che salta all’occhio è la differenziazione di brand in espansione

Leggendo l’articolo, quello che salta all’occhio è la differenziazione di brand in espansione a partire dal Gruppo Cipriani, atteso a Milano con un nuovo concept, ai colossi internazionali come Radisson, Melia, Hilton, Rocco Forte (nel 2021 riaprirà le porte anche l’atteso Villa Igea, che il gruppo sta riportando all’antico splendore) e Marriott. Quest’ultimo aprirà 12 alberghi nei prossimi due anni con i brand W, Autograph Collection (tra cui il Grand Universe a Lucca di cui abbiamo curato il brand), Edition, Tribute, Courtyard e l’esplosivo brand Moxy. 

Tra i brand italiani, è attesa l’apertura di un Omnia Hotel (portafoglio di alberghi a Roma), di 3 alberghi del Gruppo Bulgarella (che ha già 30 alberghi) e 3 della toscana Luxury Private Properties, tra cui la riqualificazione di strutture storiche come il Des Etrangers a Siracusa e l’Excelsior di Palermo. Il Gruppo TH Hotels arriverà a 31 alberghi, rafforzando la sua presenza nell’arco alpino e nel sud Italia, e il Gruppo VOIhotels amplierà il portafoglio di 18 alberghi, con un nuovo albergo a Venezia a pochi passi da San Marco.

Una menzione anche per gli investimenti spagnoli, con il primo albergo italiano del Gruppo Palladium in Sicilia e il Gruppo Room Mate con 2 alberghi in pieno centro a Roma e uno con il brand X-Perience nella tonnara di Bonagia a Trapani.

Posted in Italiano | Comentarios desactivados en Alberghi di lusso crescono

Hotel Indonesia Kempinski: il primo albergo 5 stelle costruito in Indonesia

Quando arrivi a Jakarta tutti parlano di Hotel Indonesia. Dov’è il monumento Selamat Datang? A

Posted in Italiano | Comentarios desactivados en Hotel Indonesia Kempinski: il primo albergo 5 stelle costruito in Indonesia

Slow Breakfast: una colazione che guarda alla bontà, al territorio e all’ambiente

Dalla collaborazione tra Planetaria Hotels e Slow Food Italia una proposta che mette al centro dei n

Posted in Italiano | Comentarios desactivados en Slow Breakfast: una colazione che guarda alla bontà, al territorio e all’ambiente