Rosalba, imprenditrice di successo in autentico stile Valle d’Itria

 

Rosalba Cardone

Rosalba, moglie e mamma di due bambini è anche una valente imprenditrice nel settore del turismo. Un successo che si è concretizzato nel giro di pochi anni, grazie alla sua intuizione e alla capacità dimostrata nell’aver saputo interpretare la più autentica vocazione turistica targata Valle d’Itria. Rosalba non solo ha compreso appieno  la grande potenzialità  del nostro territorio ma è riuscita anche a metterla in pratica nel più autentico dei modi presso i trulli che gestisce assieme ad un gruppo di fedelissimi ed entusiasti collaboratori.

I trulli di famiglia sono stati accuratamente restaurati, arredati con gusto, dotati di tutti i comfort e abbelliti di quei piccoli dettagli che li hanno resi un gioiello incastonato in un terreno disseminato di ulivi, viti e orti in Contrada Semeraro di Locorotondo. Basti pensare che lenzuola e la biancheria in dotazione agli ospiti sono di pregiata manifattura delle telerie leccesi e ricamate a mano.

Leonardo Trulli Resort, è questo il nome della struttura che gestisce Rosalba Cardone,rimane aperta tutto l’anno vincendo autonomamente la sfida alla destagionalizzazione. Ex velista, sportiva, e runner, Rosalba ha compreso da subito che l’offerta turistica della Valle d’Itria in bassa stagione non poteva che puntare sulla gastronomia e  sul turismo sportivo. Ma non solo. Rosalba ha impostato la gestione del Leonardo Trulli Resort in stile appassionatamente eco-friendly. Un’altra felice intuizione della giovane imprenditrice di Locorotondo  che ben cinque anni fa, dai tempi dell’inaugurazione della struttura, aveva spontaneamente anticipato quel concetto di ecoturismo oggi tanto in voga.

Gli orti sono perennemente coltivati e il raccolto viene utilizzato in cucina. Spesso sono gli stessi ospiti che alla mattina si addentrano nei terreni per raccogliere quello che gradirebbero mangiare per pranzo o cena. Staccano dalla pianta gli ortaggi maturi e li portano in cucina dove possono parlare direttamente con lo chef, Francesco Cataldi,contento di poter interpretare ed esaudire i loro desideri. E lo fa ispirandosi alle autentiche ricette nostrane, quelle dell’antica cucina locale tradizionale.

Gli ospiti rimangono estasiati: l’esperienza a tavola è unica, il  coinvolgimento è totale dato che comincia proprio con il  raccolto dei prodotti della terra direttamente dalla pianta e si conclude in tavola assaporando i piatti più autentici della cucina nostrana che lasciano letteralmente senza parole chi a quei sapori non è certo abituato.

Ma l’offerta di Leonardo Trulli Resort non si ferma all’ottima accoglienza e alla soddisfazione del palato: Rosalba ha pensato che sarebbe stato un peccato lasciar andar via quelle mogli e quei mariti tanto strabiliati dalla nostra cucina senza svelare loro quei piccoli meravigliosi suggerimenti tramandati di mamma in figlia capaci di impreziosire e personalizzare i piatti di casa nostra!  Tutto ciò si è trasformato in  Cooking Classes, partecipate con grande entusiasmo:  un successo che permette attualmente a Rosalba di ospitare gruppi di turisti stranieri anche durante l’inverno. Tutto quello che si cucina durante la lezione ovviamente poi finisce in tavola, una tavola animata non solo dalle colorate dissertazioni multilingua inerenti il cibo, gli ingredienti ma grazie anche al sostanziale contributo dell’ottimo vino locale che sposa perfettamente la cicoria con le fave, i salumi e i latticini nostrani.

Il resort prende il nome dal cugino del papà di Rosalba, Leonardo,  ritornato a Locorotondo dopo aver vissuto ad Udine reduce da una storia d’amore impossibile: lui, figlio di contadini, si era perdutamente innamorato della figlia di un Generale. La sua desiderata, sia pur attratta da quel bell’uomo del sud, dovette rinunciare all’idea di prenderlo in sposo per il veto imposto dalla sua  famiglia che considerava le origini contadine di Leonardo non all’altezza della figlia di un alto ufficiale. Così Leonardo col cuore straziato ma ancora pieno di amore per quella bella donna di Udine decise di tornarsene al suo bel paesello tondo e bianco arroccato sulla collina della Valle d’Itria.

L’amore che non ebbe l’opportunità di esprimere nei confronti di quella ragazza lo riversò tutto  nei campi e negli orti della sua campagna e nella sua bella dimora costituita da un gruppo di trulli e dalla Casa Padronale che fece costruire  in stile liberty agli inizi del ‘900. E questo amore aleggia ancora nel Resort Leonardo, lo si percepisce in ogni angolo, nelle alcove dei trulli così calde ed accoglienti e  nei giardini e negli orti così curati .

Leonardo Trulli Resort

Ogni camera conserva la propria intimità ed ha a disposizione un piccolo giardino privatoche si affaccia sul verde circostante disseminato di ulivi e piante aromatiche. La piscina scoperta, riempita con acqua salata e attiva  tutto l’anno, è circondata da uno splendido roseto e dalle piante di lavanda. Insomma un paradiso di profumi, sapori ed emozioni che rendono il soggiorno al Leonardo Trulli Resort un’esperienza coinvolgente ed indimenticabile che permette di  riassaporare l’autentica vita di Contrada apprezzandone la quiete ma anche due chiacchierate con il buon vicinato. Ancora oggi, come si faceva un tempo, non è inusuale imbattersi nel vicino che porta a Rosalba dei taralli appena sfornati o l’olio di oliva appena spremuto al frantoio da fare assaggiare sul pane fresco: valori di un tempo che alcune contrade della Valle d’Itria hanno saputo autenticamente mantenere.

Leonardo Trulli Resort

Altrettanto autentico è il Leonardo Trulli Resort,un encomiabile esempio di ricettività concepita e gestita in maniera assolutamente eco-friendly con tanta passione e capacità: un bellissimo esempio di imprenditorialità nostrana di successo.

This entry was posted in Italiano. Bookmark the permalink.

Comments are closed.