Luxury (o quasi) in Boston: Harborside Inn

Un viaggio on the road ha il fascino dell’ avventura, della continua scoperta. Ogni giorno una città diversa, nuovi luoghi da visitare e…hotel in cui dormire. Può succedere di fare tardi e fermarsi nel primo alloggio che incontriamo, o per seguire l’ avventura andare a cercare motel spartani e sperduti. Finchè magari ci si stufa! E si desidera passare una notte o due con tutte le comodità!

È quello che è successo a noi durante il nostro primo on the road negli East USA. Dopo una notte particolarmente sfortunata a Ilion, Stato di New York, quando siamo ripartiti per Boston abbiamo deciso di farci un regalo: investire in un buon hotel.

Quindi ci siamo messi alla ricerca di un alloggio in centro, comodo alle attrazioni e….esteticamente impeccabile.

La nostra scelta è caduta sul Harborside Inn, nel cuore dell’ historic downtown district. Si trova a poche centinaia di metri dall’ approdo dove partono le crociere per il whale watching e a due passi dal Quincy Market.

L’hotel è ricavato da un vecchio magazzino e ha il fascino dell’ edificio riconvertito. L’ ingresso visto dalla strada è piuttosto anonimo, e ciò rende ancora più affascinante entrare nella hall e ritrovarsi in un ambiente caldo e finemente arredato, con forti richiami allo stile nautico, come i grandi oblò della lounge.

harborside1

“Modernismo classico con un tocco minimalista accentuato dai più moderni servizi di alta tecnologia, hotel boutique in stile europeo all’interno di una facciata storica di Boston. Tutte le 116 camere del The Harborside Inn sono arredate in modo unico dal famoso designer Dennis Duffy per offrire la migliore combinazione di lusso, comfort e funzionalità. Dai mobili su misura e la lavorazione del legno di teak alle piastrelle italiane importate e le eleganti lampade per l’illuminazione nautica, ogni camera presenta un motivo moderno e morbido con un’atmosfera residenziale.” (dal sito dell’ hotel)

L’ Harbourside Inn offre solo alloggio, quindi mancano alcune facilities che solitamente si trovano negli alberghi americani, come bollitore e microonde. Inoltre non viene effettuato ovviamente servizio in camera. Ciò non deve sminuire le vostre aspettative: le camere sono davvero all’ altezza di un grande albergo. Ce ne sono di quattro tipologie:

  • king cabine room, stanze al piano -1, senza finestra. Il nome gioca ancora con lo stile nautico.
  • queen atrium view, camere doppie affacciate sulla hall
  • king atrium view, camere doppie con letto king size affacciate sulla hall
  • queen city view, camere doppie con vista sulla città

Prendiamo una king atrium view con finestra affacciata sull’ atrio interno che, vista l’architettura dell’ edificio, è molto fashion. La camera è enorme, il letto potrebbe tranquillamente ospitare 4 adulti. Moquette scura al pavimento, arredamento in legno e un grandissimo specchio appoggiato alla parete. Il bagno è rivestito in pietra nera, con una nicchia per la doccia molto romantica. Il set di cortesia offre prodotti di qualità.

Inoltre troviamo: free wireless, sistema audio surround, tv LCD, climatizzatore regolabile.

Per ovviare alla mancanza della colazione, l’ Harborside Inn ha deciso di ospitare un cafè Starbucks al piano terra.

Tutto questo unito alla cortesia dello staff, alla reception aperta h24 e alla posizione davvero invidiabile fanno dell’ Harborside Inn Boston un ottimo alloggio per una comoda visita alla città senza rinunciare allo stile e alla comodità.

In mancanza di mie foto decenti, le immagini sono tratte dalla pagina Facebook dell’ hotel
This entry was posted in Italiano. Bookmark the permalink.

Comments are closed.