American Horror Story

Se vi piacciono i thriller, gli horror e non avete paura del sangue, American Horror Story è la serie tv giusta per voi. Prima di raccontarvi di cosa parla e farvi appassionare, però, bisogna fare un passo indietro.

A differenza di qualsiasi altra serie tv, American Horror Story, non deve essere considerata come un’unica e propria serie tv che segue un filo logico delle vicende, dove i personaggi sono sempre gli stessi, le ambientazioni sono sempre le stesse e l’unica cosa che cambia è lo sviluppo della storia. Bensì ogni stagione è da considerare una miniserie autonoma.

Ogni stagione ha infatti il suo titolo e riflette la sua trama. Per questo motivo si può iniziare dalla prima stagione e andare nell’ordine stabilito o in ordine sparso.

Gli attori principali sono sempre gli stessi,la maggior parte delle volte, ma con nomi diversi e alcuni personaggi delle stagioni precedenti, sia principali, che secondari, a volte, fanno una piccola comparsa nelle stagioni seguenti. Ogni stagione è ambientata in un luogo diverso e in tempi diversi. Le trame sono una diversa dall’altra, ognuna curata nel minimo dettaglio e alcune sono ispirate ad eventi realmente accaduti.

Dopo questo piccolo dettaglio, entriamo nel vivo della serie. Fino ad ora, ci sono 7 stagioni: Murder House, Asylum, Coven, Freak Show, Hotel, Ronoake e Cult.

Murder House

AmericanHorrorStoryMurderHouse[1]

La storia è ambientata a Los Angeles, in California, nel 2011 e segue le vicende della famiglia Harmon, composta dallo psichiatra Ben, sua moglie Vivien e la figlia adolescente Violet.

Dopo che Ben ha avuto una relazione con una sua paziente, quasi dell’età di sua figlia e sua moglie lo ha scoperto, per non rovinare il suo matrimonio, decide di trasferirsi con la famiglia da Boston a Los Angeles.

Si trasferiscono in una casa disabitata da tempo, costruita nel 1922 dal dottor Charles Montgomery e da sua moglie. All’apparenza sembra normale, ma al suo interno nasconde una storia molto strana: si narra, infatti, che quasi tutti gli ex proprietari che hanno vissuto in quella casa, chi per un motivo e chi per un altro, hanno perso la vita in modo sempre tragico ed è proprio per questo motivo che dagli abitanti di quel quartiere, viene soprannominata “the murder house”.

Ben presto, però, gli Harmon incontrano Costance Langdon e i suoi figli Tate e Adelaide, gli ultimi residenti della casa e fin da subito Violet, che soffre di depressione e che non riesce a dare un senso alla sua vita, trova conforto in Tate. Ma i Langdon non sono gli unici ex proprietari e gli Harmon se ne renderanno conto.

Asylum

American-Horror-Story-Asylum[1]

La seconda stagione segue le storie di pazienti, medici e suore che vivono nell’istituto Mentale Briarcliff per i pazzi criminali. Siamo inizialmente nel 1964, a Briarcliff, Massachussetts.

L’ospedale psichiatrico della città, o come veniva chiamato al tempo, il manicomio, è sotto il controllo della chiesa e viene gestito con estremo rigore, da Suor Jude, la sua protetta Suor Mary Eunice e il fondatore dell’istituto, monsignor Timothy Howard. Tra i vari pazienti rinchiusi, c’è il giovane  Kit Walker, accusato di essere un serial killer chiamato “Bloody Face”, che però sostiene di essere innocente e di esser stato rapito dagli alieni, la giornalista lesbica Lana Winters, ricoverata con l’inganno da suor Jude dopo essersi intrufolata al Briarcliff per intervistare Kit, la ninfomane Shelly e l’assassina Grace Bertrand, accusata di aver ucciso, in una sola notte, tutta la sua famiglia. Nell’istituto  ci sono anche lo psichiatra Dr. Oliver Thredson, che cercherà di collaborare con Lana e Kit e lo scienziato sadico Dr. Arthur Arden, trasferitosi dopo la seconda guerra mondiale in America dalla Germania.

All’apparenza può sembrare una storia come tante, ma i pazienti del Briarcliff sono sottoposti a torture fisiche e mentali, in particolare Kit, Lana e Shelly, inimmaginabili ed ad eventi soprannaturali inspiegabili. Siamo sicuri che i medici, le suore e gli psichiatri che frequentano ogni giorno questo istituto e che dovrebbero aiutare i loro pazienti, siano li per un altro scopo?

Coven

American-Horror-Story1[1]

New Orleans, Louisiana, 2013.

Una congrega di streghe, ultime discendenti delle streghe sopravvissute al rogo di Salem, è nuovamente in pericolo.

Un misterioso collegio, l’Accademia Miss Robichaux per ragazze eccezionali, viene così aperto a New Orleans, con lo scopo di proteggere quelle giovani streghe dal pericolo del mondo esterno. Le giovani streghe che compongono la congrega sono la telecinetica e viziata Madison Montgomery, la bambola voodoo Quennien e la giovane Nan, che riesce a leggere nel pensiero. A loro si aggiungono Misty Day, una strega che tutti credevano morta nel rogo di Salem, che ha il potere della resurrezione e Zoe Benson, una ragazza gotica appena venuta a conoscenza dei suoi poteri magici.

La padrona e insegnante del collegio è Cordelia Foxx, figlia della strega più potente ancora in vita, Fiona Goode, soprannominata “La Suprema”. Fiona si reca a New Orleans per garantire la sicurezza della Congrega, ma il suo vero scopo e il vero motivo per cui arriva in città consiste nello scoprire chi è la prossima Suprema e cercare, in tutti i modi possibili, di ucciderla.

Con l’arrivo della Suprema in città, vecchi nemici si fanno vivi, come la Voodoo Queen Marie Laveau e un vecchio serial killer che visse nel 19 ° secolo, ma mai morto, Dalphine LaLaurie. Beh, la domanda sorge spontanea: chi è il vero nemico ?

Freak Show

tumblr_nb6r71eITg1schlf6o1_1280[1]

1952, Jupiter, tranquilla città della Florida. 

Elsa Mars, gestisce uno dei pochi “freak show” rimasti in scena. Elsa ha un sogno: vuole che i suoi “mostri” diventino famosi in tutto il paese e in tutto il mondo. Così quando scopre l’esistenza delle gemelle siamesi Bett e Dott, vede la possibilità di incassare un po’ di soldi per il suo spettacolo, sperando che le due sorelle salveranno il suo show una volta per tutte.

Oltre alle due sorelle siamesi, gli altri membri di questo “spettacolo da baracconi”  sono Jimmy Darling, il ragazzo con le mani di aragosta, sua madre Ethel, la donna barbuta, un uomo affetto da focomelia (malformazione degli arti, simili a quelli di una foca), Suzi, la donna senza gambe, i microcefali Pepper e Salty, Ma Petite, la donna più piccola del mondo, Eve, una donna altissima e Meep, un bambino che stacca a morsi la testa ai volatili.

Al circo, oltre a Bett e Dott, si aggiungono anche, Dell Toledo, uomo forzuto e sua moglie Desiree Dupree, la donna con tre seni, la medium Esmeralda e l’impresario TV Spencer. In realtà, questi ultimi due sono solo due imbroglioni che vogliono un freak da vendere all’American Morbidity Museum, museo che colleziona mostruosità. Mentre la vita dei freak scorre a fatica anche a causa della polizia che li considera un pericolo per la società, a Jupiter si aggira un vero mostro: Twisty, un killer e rapitore travestito da clown.

Le cose peggiorano quando Dandy Mott, un ragazzo viziato ed egoista, e sua madre Gloria chiedono di comprare le gemelle, ma loro rifiutano. Dandy, arrabbiato e deluso, si abbatte in Twisty il clown e diventa suo complice.

Hotel

american_horror_story_hotel_poster[1]

La storia si svolge nel 2015 a Los Angeles, in California e si concentra sullo staff e sugli ospiti dell’Hotel Cortez, un hotel retrò un po’ particolare . Venne costruito nel 1925 da James Patrick March, un uomo brillante, intelligente, affascinante e ricco, che sembra perfetto all’apparenza, ma non lo è. Nasconde, infatti, un terribile segreto nel suo hotel di cui nessuno potrà ma venire a conoscenza, o quasi.

March non è il solo a gestire l’hotel a viverci. Oltre agli ospiti, è abitato della vampira di 111 anni, Elizabeth Johnson, soprannominata La Contessa, la manager Iris, la transessuale Liz Taylor, la prostituta drogata Sally McKenna, il figlio drogato e odioso di Iris, Donovan e un’attrice e amante vendicativa della Contessa, Ramona Royale.

Un giorno all’hotel, però, arriva l’affascinante e folle detective John Lowe, che sta indagando sul killer dei Dieci Comandamenti, cercando in tutti i modi di scoprire chi è il misterioso assassino che già negli anni ’90 aveva iniziato il suo lavoro, senza, però, portarlo a termine.

Ma qualcosa non quadra: l’uomo misterioso che si nasconde dietro a tutti questi omicidi sarà un emulatore o è sempre lo stesso uomo che aveva iniziato? E poi, perché tutti gli indizi portano all’hotel?

Roanoake

American Horror Story (1153929)

Roanoke, Carolina del Nord, anno 2015.

Questa stagione è diversa rispetto a tutte quelle precedenti: viene infatti creata  sottoforma di documentario paranormale, chiamato “My Roanoke Nigthmare”, che ricostruisce l’esperienza horror di una coppia sposata.

I protagonisti sono Shelby e Matt Miller, la sorella di Matt, Lee e sua figlia Flora, che dopo essersi trasferiti in una fattoria isolata, costruita da Edward Mott, un famoso mercante d’arte, sull’ex colonia di Roanoke, ha un’esperienza terrificante.

Lo spettacolo divenne così famoso, che il produttore decise di dare vita alla seconda stagione della serie: “Return to Roanoke: tre giorni all’inferno”, riportando in casa i Miller e gli attori e le attrici che avevano ricostruito la terribile esperienza vissuta dai Miller, Lee e Flora.

Durante quei tre giorni, però, succede l’impossibile e tutte le persone all’interno di quella casa muoiono.

Tutte, tranne una.

Cult

American Horror Story (1226131)E’ l’8 novembre 2016, la notte delle elezioni presidenziali americane.

Ally Mayfair-Richards, sua moglie Ivy e loro figlio Oz si ritrovano, in compagnia dei loro amici e vicini di casa, i Chang, per assistere all’elezione del quarantacinquesimo presidente americano.

Dopo che Donald Trump viene eletto,  Ally, proprietaria di un ristante insieme alla moglie Ivy, ne rimane sconvolta, teme per la sua famiglia LGBT e per questo le sue fobie più profonde che aveva imparato a controllare, come la paura dei clown e la paura di buchi piccoli e ravvicinati, ritornano magicamente a galla.

Nel frattempo, in una casa poco distante dalla sua, Kai Anderson, un giovane ragazzo di più di 20 anni, gioisce per l’elezione di Trump e decide di seguire le sue orme, diventandone quasi ossessionato.

Da quella notte, un gruppo di persone mascherate da clown, inizia ad uccidere la gente di quel quartiere, partendo proprio dai Chang, i vicini di casa di Ally.  Ally, da quel momento, non è più la stessa: spesso vede  spaventosi clown perseguitarla e tentare di ucciderla. Inoltre, dei nuovi vicini si trasferiscono nella casa dei Chang, e Ally, ancora sconvolta da tutto ciò che gli sta capitando, decide di tornare in cura dal suo terapista di fiducia, il Dr. Rudy Vincent.

 

 

 

This entry was posted in Italiano. Bookmark the permalink.

Comments are closed.