Alberghi di lusso crescono

Non si arresta la corsa allo sviluppo del settore alberghiero in Italia. Stando a un articolo (molto interessante) di Laura Dominici su Il Sole 24 Ore, il biennio 2020-2022 segnerà un’importante conferma sia in termini quantitativi che qualitativi delle aperture di nuove strutture su tutto il territorio nazionale, con il Lazio sempre in prima fila con 3546 nuove camere, seguito dalla Toscana con 1677 e dal Veneto con oltre 1400.

In termini di investimenti, Roma mantiene il solido primato nazionale con il 35% degli investimenti davanti a Venezia e a Milano, che inizia la cavalcata verso le Olimpiadi invernali del 2026 assieme a Cortina.

quello che salta all’occhio è la differenziazione di brand in espansione

Leggendo l’articolo, quello che salta all’occhio è la differenziazione di brand in espansione a partire dal Gruppo Cipriani, atteso a Milano con un nuovo concept, ai colossi internazionali come Radisson, Melia, Hilton, Rocco Forte (nel 2021 riaprirà le porte anche l’atteso Villa Igea, che il gruppo sta riportando all’antico splendore) e Marriott. Quest’ultimo aprirà 12 alberghi nei prossimi due anni con i brand W, Autograph Collection (tra cui il Grand Universe a Lucca di cui abbiamo curato il brand), Edition, Tribute, Courtyard e l’esplosivo brand Moxy. 

Tra i brand italiani, è attesa l’apertura di un Omnia Hotel (portafoglio di alberghi a Roma), di 3 alberghi del Gruppo Bulgarella (che ha già 30 alberghi) e 3 della toscana Luxury Private Properties, tra cui la riqualificazione di strutture storiche come il Des Etrangers a Siracusa e l’Excelsior di Palermo. Il Gruppo TH Hotels arriverà a 31 alberghi, rafforzando la sua presenza nell’arco alpino e nel sud Italia, e il Gruppo VOIhotels amplierà il portafoglio di 18 alberghi, con un nuovo albergo a Venezia a pochi passi da San Marco.

Una menzione anche per gli investimenti spagnoli, con il primo albergo italiano del Gruppo Palladium in Sicilia e il Gruppo Room Mate con 2 alberghi in pieno centro a Roma e uno con il brand X-Perience nella tonnara di Bonagia a Trapani.

This entry was posted in Italiano. Bookmark the permalink.

Comments are closed.