日本 – Giappone: day #1

日本 (Nihon) significa Giappone. Sono due kanji, che significano “sole” e “origine” quindi più o meno origine dal sole. Non a caso è chiamato il paese del Sol Levante!

Oggi sono atterrata a Tokyo Haneda dopo 11 ore di volo da Francoforte. A cui sono arrivata dopo un’ora di volo da Venezia.

Purtroppo non è un volo di piacere, ma di lavoro. Ma cercherò comunque di godermi quanto più possibile la mia prima volta in terra nipponica. E per chi vuole stare con me questa settimana, vi racconterò cosa succede da questa parte del mondo.

Ecco qui la mia valigia organizzata in modo furbo, dato che cambierò hotel quasi tutti i giorni.

img_20181110_103848.jpg

Ricordatevi sempre l’adattatore per le prese che sono fatte così:

IMG_20181111_122252.jpg

Volo Lufthansa Venezia -> Francoforte e Francoforte -> Haneda. Non immaginavo che saremmo passati così a nord!

img_20181111_012108.jpg

Durante il volo siamo stati forniti di cuffiette e coperta più cuscino: il monitor del sedile era touch e piuttosto grande. Ne ho approfittato per vedere “Gli incredibili 2“: devo dire che mi è piaciuto e quindi lo proporrò alle mie bimbe quando tornerò a casa!

Ecco un paio di foto di cena e colazione che ci sono state servite e un paio di foto fatte dal finestrino in fase di arrivo.

 

Dormito poco, ma questo era prevedibile: l’importante all’arrivo e tenersi svegli e arrivare a sera: in questo periodo qui come fuso orario siamo a +8 ore rispetto all’Italia.

All’uscita dell’aereoporto abbiamo preso un taxi per l’hotel in zona Haneda, dato che domani dovremo prendere un volo interno.

Per chi avesse l’idea di noleggiare un’auto, ricordatevi che qui si guida al contrario, come l’inghilterra, e che i semafori sono al di là dell’incrocio, come in USA: un bel casino insomma.

L’hotel dove passerò la notte si chiama Tamadear -> ecco il sito web https://tamahotels.jp/en/tamadear-haneda/

Devo dire che come stop over questo hotel non è male, si trova in una zona piuttosto piena di ristoranti, le stanze sono compatte ma ben fornite! Phon, doccia, spazzolino e dentrifricio, shampoo, balsamo, doccia schiuma.

Ecco le cose carine/strane di oggi:

 

Scorci nei diontorni dell’hotel

 

Palazzo SEGA: per i malinconici dei videogame di una volta!

 

 

 

Un parente di Saetta MC Queen: ne sono sfrecciati diversi di questi bolidi!

 

IMG_20181111_100236.jpg

La cena: qui ci spendo due parole perchè questo è quanto mi è arrivato, ma sia la carne che l’uovo erano crudi. Infatti in fianco c’era quest’altro:

 

 

In realtà il pentolino era a parte, ma ho scoperto dopo che era per il piatto del mio collega di tavolo. Infatti ad un certo punto è arrivata la cameriera con una ciotola di verdure che ha posato sul fornello. Si è anche premunita di versarci sopra la salsa di soia che vedete nella ciotola in alto a destra e di accendere il fuoco. E poi mi ha detto di metterci la carne appena bolliva. E così ho fatto. Anzi, già che c’ero ci ho pure aperto dentro l’uovo. Una volta cotto ho trasferito un po’ alla volta sopra al riso.

Ecco qui il risultato, e devo dire che sono rimasta soddisfatta! Non so se ho cucinato il piatto adeguatamente, lo scoprirò nei prossimi giorni!

IMG_20181111_101325

Ed ora, la cosa strana, appesa alla parete del bagno! Come vedete sono delle istruzioni per l’uso!

IMG_20181111_114626.jpg

E di cosa? mi direte. Credo sia la cosa che a noi occidentali fa più sorridere del Giappone. E cioè la fantastica “Shower toilet“: il cesso che ti fa il bidet!!! Due al prezzo di uno insomma. Del resto anche la lavasciuga è la fusione di lavatrice ed asciugatrice quindi cosa c’è di male in un water-bidet?

Vi do solo un consiglio se volete provare a pigiare i pulsanti, toglietevi da davanti il water o rischiate di fare una doccia vera e propria (come è successo a me…..)!

This entry was posted in Italiano. Bookmark the permalink.

Comments are closed.